Viaggi

Rovereto cosa vedere: monumenti e luoghi di interesse

A Rovereto cosa vedere?

Situato nella provincia autonoma di Trento, il comune di Rovereto (Trento) è senza dubbio uno dei centri più importanti dell’intera Regione, sia per una grande presenza industriale ma soprattutto per una forte vocazione turistica e culturale.

Nello stemma della città, che conta all’incirca 40.000 abitanti, è presente una Quercia e non a caso Rovereto di Trento è conosciuta anche come città delle Querce, una pianta che è molto diffusa nella Vallagarina, che è appunto la valle dove sorge il centro trentino.

Rovereto è letteralmente “invasa” ogni anno da tantissimi turisti, che si recano in questi luoghi sia per i meravigliosi paesaggi che per i tantissimi monumenti artistici e culturali che fanno di questa città una delle più belle non solo del Trentino, ma anche del Nord-Est italiano.

Ti diciamo a Rovereto cosa vedere.

Rovereto, città ricca di storia e cultura

Se la tua domanda è a Rovereto cosa vedere, ti spieghiamo subito che quando ci si reca a Rovereto si rimane colpiti dal fatto che la città è davvero intrisa di storia.

In questo luogo ricco di fascino si percepiscono i secoli medievali, che emergono nella parte più storica di Rovereto, ma anche le dominazioni degli Imperatori e i segni lasciati dalle varie guerre.

Rovereto è raggiungibile con tutti i mezzi, ma se si decide di arrivare in questa città con il treno si arriva presso la stazione situata in Corso Rosmini.

Proprio passeggiando per il Corso si raggiunge facilmente Piazza Rosmini, che è una delle più conosciute di Rovereto in quanto sono presenti molti locali e le persone amano recarsi in questa Piazza per godere al meglio della vita cittadina.

In Piazza Rosmini è presente anche uno degli edifici più importanti della città, su cui vale davvero la pena soffermarsi più di un attimo: si tratta del palazzo della Cassa di Risparmio, una struttura neorinascimentale con splendidi affreschi che suscitano sempre la meraviglia dei visitatori.

Facendo una visita a Rovereto, si rimane colpiti dal fatto che raggiungere il Rovereto centro storico significa addentrarsi in un reticolato di vicoli circondati da case di altissimo valore storico, veramente una delle cose che caratterizzano Rovereto da vedere.

Le stradine del cuore pulsante di questa città sfociano in slarghi e piazze dal grande fascino: lungo il percorso i turisti potranno ammirare i tanti negozietti che caratterizzano e animano questi angoli, tra cui diverse botteghe artigiane presenti già da diversi secoli, a testimonianza ulteriore di come Rovereto abbia una grande storia alle spalle.

In tal senso, via Mercerie è certamente una delle strade peculiari di Rovereto ed è anche una delle più amate da coloro che decidono di passare qualche giorno nel centro trentino: percorrendo questa arteria si giunge facilmente in quella che può essere considerata l’area più “commerciale” della città, ovvero le piazze Erbe e Malfatti, ma anche via dei Portici.

Il Museo della Guerra nel Castello di Rovereto

Cosa visitare a Rovereto?

Rovereto cosa vedere?

Occupiamoci anche di Rovereto dintorni.

Proprio passeggiando lungo via dei Portici si arriva al Castello di Rovereto, che è uno dei monumenti più famosi della città delle Querce anche perché al suo interno è ospitato da quasi 100 anni il Museo Storico Italiano della Guerra.

I turisti gradiscono molto fare una capatina all’interno del museo, dove sono presenti armi da guerra e divise, ma anche volantini e manifesti che riguardano la Prima Guerra Mondiale. Visitare il Castello di Rovereto, e quindi il Museo Storico Italiano della Guerra, significa non solo approfondire le proprie conoscenze sul conflitto del 1915-1918, ma anche comprendere meglio la storia della città trentina. Inoltre, ed è certamente un dettaglio da non sottovalutare, dal Castello è possibile godere di panorami davvero mozzafiato, che aiutano ad “innamorarsi” di Rovereto e dei suoi scorci.

Proprio appena fuori dal Castello, impossibile non notare il ponte Forbato, che consente ai turisti di ammirare il fiume Leno con le sue incantevoli cascate.

Sempre nella stessa zona sono presenti edifici molto caratteristici: il più importante è certamente la Casa dei Turchi, che risale all’epoca veneziana e che è piuttosto famosa per le sue particolari balconate di legno.

Si tratta di uno degli angoli più suggestivi di Rovereto, come evidenziato anche dai tanti turisti che si soffermano in questo luogo per scattare foto e godere di un panorama molto suggestivo.

Rovereto cosa vedere?

Tornando in centro storico si possono percorrere due delle arterie più importanti di Rovereto come la già citata via dei Portici ma anche la bella via della Terra, una strada parallela che consente al turista di arrivare con una certa facilità alla Torre Civica, che sorge a difesa di una delle porte che fanno parte della cinta muraria che “circonda” la città delle Querce.

Sempre da queste parti è presente anche uno degli edifici religiosi più importanti di Rovereto: stiamo ovviamente parlando della Chiesa di San Marco, che è caratterizzata da un simbolo – il leone sulla facciata – che certifica una volta di più il passaggio dei veneziani in questi luoghi, con la dominazione durata all’incirca 70 anni.

Rovereto, città di musei

Cosa a Rovereto visitare?

Sicuramente ti starai chiedendo, in tema di Rovereto cosa vedere, cos’altro c’è da scoprire in questa città.

Rovereto, come accennato anche all’inizio di questo reportage, è una città che tiene molto ad aspetti peculiari come storia e cultura.

È anche per questo che recarsi a Rovereto significa godere della bellezza del Museo Civico, ma anche di tutti i musei e luoghi di cultura che sono situati all’interno della città trentina.

Uno dei più importanti in tal senso è certamente il MART, acronimo per Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, che ospita qualcosa come 20.000 opere rappresentative del secolo scorso.

All’interno di questo museo, che è riconosciuto come uno dei più importanti d’Europa, si svolgono spesso mostre a tema ed esposizioni, e la probabilità di imbattersi in una di queste durante il proprio soggiorno a Rovereto è tutt’altro che bassa.

Nella città di Rovereto si possono svolgere anche attività piuttosto interessanti, sempre dal punto di vista storico e culturale. Se si decide di fare un salto al Colle di Miravalle, sarà possibile ascoltare i rintocchi della Campana dei Caduti, che con i suoi 329 quintali e i 3 metri di altezza è considerata la campana più grande del mondo.

Tutte le sere, fatta eccezione per quelle dei mesi invernali, la Campana dei Caduti batte 100 rintocchi, per ricordare a tutta la popolazione di Rovereto e a tutti i visitatori che si recano al Colle di Miravalle le tragedie, le nefandezze e la devastazione della guerra, in modo tale che i rintocchi fungano anche da monito per non ripetere mai più tali follie.

Ti abbiamo spiegato così a Rovereto TN cosa vedere.

Se ancora ti stai chiedendo a Rovereto cosa c’è da vedere, puoi fare riferimento alla nostra guida su Rovereto e dintorni cosa vedere.

LEGGI TUTTE LE NOSTRE GUIDE DI VIAGGI: CLICCA QUI

Back to top button
Close