Tecnologia

Differenze 3G 4G: cosa significa e quali sono

Differenze 3G 4G: vediamo di saperne di più.

Sicuramente avrai sentito parlare di tecnologia 4G, magari nello spot pubblicitario di un gestore telefonico o in una conversazione in cui si parlava di tecnologia.

Ma qual è di 4G il significato?

Che cosa vuol dire esattamente connessione 4G?

Per dirti cos’è il 4G, ti diciamo subito che stiamo parlando dell’attuale standard di rete mobile (quello che ci permette di navigare su Internet da cellulare, per intenderci) che sta soppiantando il suo predecessore, il 3G.

Che cosa cambia rispetto al passato?

Cosa significa 3G e 4G? Quali sono le differenze 3G 4G?

Proviamo a rispondere a queste domande.

Cosa significa 4G e cosa significa 3G

Come anticipato, si tratta di due standard che gestiscono la connettività degli odierni smartphone. La “G” sta per “generazione”. Per cui connessione 3G significa “terza generazione”, mentre 4G sta per “quarta generazione”.

Quindi qual è la differenza tra queste tecnologie? Ovviamente ci sono delle sostanziali differenze tecnologiche, ma dal punto di vista dell’utente, la risposta è molto semplice. Il 4G è più veloce.

Differenze tra 3G e 4G: la velocità

Sappiamo che le differenze 3G 4G principali (lato utente) consistono nella velocità 3G e 4G, in riferimento alla connessione.

Di quanto? Il 4G è fino a 10 volte più veloce del 3G, con velocità che oscillano tra i 20 e i 50 Mbps (ovvero, megabit per secondo).

Esistono poi nuove tecnologie di rete 4G come il “Carrier Aggregation” che, in determinate aree, permettono di raggiungere velocità ancora più elevate.

Un modo per mettere in evidenza le differenze 3G 4G è quello di scaricare un file di grandi dimensioni.

Si noterà che mentre nel primo caso la velocità aumenta nel corso del download, nel secondo caso, la tecnologia più recente garantisce una velocità 4G costantemente elevata, dall’inizio alla fine.

Quale tecnologia scegliere?

In realtà, considerando tra 3G o 4G le differenze, è improbabile trovarsi nella situazione di dover scegliere tra l’una o l’altra tecnologia.

In Italia, tutti i gestori telefonici in Italia offrono il 4G anche se non tutte le aree sono coperte.

Questo significa che se si possiede uno smartphone compatibile con il 4G sarà possibile sfruttarlo appieno in tutte le aree con la medesima copertura. In caso le antenne del gestore telefonico in una specifica zona non abbiamo ancora fatto l’upgrade, sarà comunque possibile usare il proprio smartphone in 3G.

Non dovrai fare nulla. Salvo diverse impostazioni, ogni cellulare è configurato per connettersi automaticamente alla migliore (più stabile e veloce) rete disponibile.

Batteria: l’unico motivo per preferire il 3G al 4G

Quando la connessione è stabile e forte, usando Internet sul cellulare per stare sui social, guardare le mail o un video Youtube, non si notano particolari differenze tra le due tecnologie. Insomma, in situazioni ottimali, la qualità della fruizione è pressoché identica per gli utenti.

Ma, se fino ad ora, abbiamo – giustamente – elogiato i pregi del 4G, è doveroso specificare che un difetto, che mette in evidenza le differenze 3G 4G, ci sarebbe: il consumo di batteria. I moderni smartphone godono solitamente di un’ottima autonomia ma, se ci sitrovasse con la batteria agli sgoccioli, usare internet in 4G (con la connessione LTE) potrebbe essere un azzardo.

Per fortuna, dalle impostazioni di rete è possibile selezionare manualmente la rete più adatta alle esigenze del momento.

In questo modo ti abbiamo detto anche cosa vuol dire LTE.

L’arrivo del 5G

Ma parliamo anche della differenza tra 4G e 5G.

La tecnologia avanza con una velocità che non abbiamo fatto in tempo ad abituarci al 4G che il 5G è già alle porte.

Nel 2019, Vodafone ha iniziato i primi test a Milano, Roma, Napoli, Bologna e Torino e nel giro di qualche anno, saranno sempre più le città italiane che potranno godere dei benefici del 5G.

Fra le novità offerte da questo nuovo standard, che mettono ancora più in evidenza le differenze 3G 4G, ci sono:

  • velocità di rete ancora più elevate: le reti 5G saranno in grado di scaricare fino a 20 Gbps con una velocità di download minima di 100 Mbps;
  • bassa latenza: solitamente la latenza per una rete 4G è di circa 60 millisecondi, il 5G potrebbe abbassarla fino ad 1 millisecondo contribuendo ad una fruizione ancora più fluida e veloce di internet.

Nonostante i forti investimenti per aggiornare le infrastrutture, il 5G non andrà a sostituire le reti 4G.

Nel territorio italiano, nonostante le differenze 3G 4G, le tecnologie 3G, 4G e 5G coesisteranno per ancora tanti anni.

Come navigare in 4G su iPad

Generalmente quando si pensa alla connessione il pensiero va subito allo smartphone 4G o ai cellulari 4G, ma se al di là del semplice telefono 4G vogliamo considerare l’iPad, come navigare in 4G su iPad?

Ricordati che esclusivamente i modelli che vanno dall’iPad 4 di Apple in poi hanno una compatibilità con la connessione 4G.

È un’informazione essenziale che devi tenere in considerazione se vuoi abilitare la connessione 4G sul tuo tablet e non sai come procedere.

Innanzitutto devi avere a disposizione, oltre ad un iPad con la compatibilità, anche una SIM che è compatibile con la rete in questione.

Questo non dovrebbe essere ormai un problema, visto che le schede SIM attualmente presenti sul mercato di solito hanno per la maggior parte questa compatibilità.

Vai quindi nella sezione dedicata alle Impostazioni del tablet, scegli poi la voce Cellulare.

Continua con Opzioni Dati Cellulare e infine scegli la voce Dati.

A questo punto potrai decidere la velocità da assegnare alla connessione dati del tuo tablet.

Puoi attivare ovviamente anche la velocità 4G.

Naturalmente ricorda anche che il tuo iPad, per poter abilitare questa tecnologia, deve essere un modello che abbia non solo la connessione WiFi, ma anche quella mobile.

Se le impostazioni che avete attivato non funzionano, puoi ripristinare la connessione di rete andando nella voce Generali e scegliendo Ripristina Connessioni di Rete.

In questo modo la procedura dovrebbe funzionare correttamente e dovresti avere a disposizione anche la connessione dati mobile sul tuo iPad, per poter navigare tranquillamente su internet anche quando non hai la possibilità di attivare una rete wireless.

LEGGI TUTTE LE GUIDE DI TECNOLOGIA: CLICCA QUI

Back to top button
Close